108- La bestia sei tu. Non lui.

Ecco l’ennesima campagna sociale attuata con un’azione di ambient. L’ambientazione è un acquario e il messaggio che si vuole lanciare è molto chiaro:

I predatori non sono gli squali ma gli uomini!

Infatti 100 milioni di squali vengono uccisi ogni anno dagli esseri umani. In confronto, solo 4 persone sono attaccate. Questo fa nascere la domanda: chi è il vero predatore?

Per divulgare tale realta e rendere noto a tutti che chi veramente attacca è l’uomo, sono stati applicati degli adesivi sui vetri che delimitano lo spazio tra squalo e uomo. L l’annuncio in maniera ironica è correttamente leggibile da un punto di vista opposto a quello dell’uomo: quello degli squali.

Quindi chi va a visitare gli acquari e si sofferma a guardare la sezione dedicata ai pesci predatori presi in questione, nota che l’avviso è stato realizzato e rivolto effettivamente per gli squali. E’ loro che devono fare attenzione alla bestia umana.

Ecco la campagna:

Immagine 1

Immagine 2

Immagine 3

Annunci

60- Ariel e le pensiline di vetro colorato…e non solo!

Saatchi & Saatchi, per pubblicizzare il prodotto Ariel,ha avuto la brillante idea di allestire alcune pensiline delle fermate dell’autobus con dei mosaici in vetro. L’utilizzo di colori vivaci attira sicuramente l’attenzione e rende meno noiosa l’attesa alla fermata dell’autobus. Un’idea semplice ma simpatica:

Ariel gia aveva affidato la sua comunicazione alla Saatchi & Saatchi che in altre occasioni ci aveva sorpresi così:

49-World Water Day: il Cocktail Saatchi & Saatchi

In occasione della giornata mondiale dell’acqua la Saatchi & Saatchi, ha realizzato una campagna sociale per sensibilizzare gli individui a non sprecare inutilmente l’acqua. Molti cestini della città di Sidney sono stati trasofrmati in cocktail. Su ogni cestino sono stati riportati differenti messaggi: Un quinto del mondo non può bere acqua pulita” –  “L’acqua contaminata uccide 6.000 persone al giorno”, “Oltre un milione di persone beve acqua sporca”. Guardate:

28- Softee e Scottex: “concetto simile-simile prodotto”

Guardate un pò come due prodotti piuttosto simili hanno avuto idee altrettanto simili:

Softee Toilet Paper “Double-ply strength” – 1998
Agency : Saatchi & Saatchi

Scottex Toilet Paper “extra long, extra strong” – 2009
Agency : DuvalGuillaume Antwerp

Sarà un caso?C’è stata una ispirazione? 😛

L’unica certezza è che la “Softee” ha realizzato questa campagna nel 1998 mentre “Scottex” nel 2009.

10- Frontline: get them off your dog!!

Uno dei luoghi in cui è possibile trovare tante persone è sicuramente un centro commerciale. Ed è proprio in un centro commerciale che l’azienda Saatchi & Saatchi ha prodotto un magnifico esempio di pubblicità non convenzionale.

La Saatchi & Saatchi cura la comunicazione e la pubblicità di numerosi enti e società, tra cui l’Organizzazione delle Nazioni Unite, la Conferenza Episcopale Italiana, la Toyota, le Poste Italiane, la Sony e Procter & Gamble.

C’è da aspettasi di tutto da un’azienda di questo calibro,vero?
In questo articolo vi propongo una delle numerosissime campagne della su citata nella quale viene pubblicizzato Frontline (prodotto n° 1 raccomandato dai veterinari) per il controllo delle pulci e zecche per cani e gatti.
La realizzazione è molto semplice, è stato ricoperto l’intero pavimento del piano terra di un centro commerciale con una grande immagine di un cucciolo. L’effetto che si ha, guardando dai piani superiori verso il basso è quello di un cane con numerosi esserini che si muovono su di esso.
Con questa bellissima intuizione è stato possibile paragonare comuni persone attente ai loro acqusti a delle pulci/zecche.

Al payoff, infine, non resta che la funzione di descrivere brevemente l’utilità del prodotto: (Get them off your dogAllontanale dal tuo cane)